Ente di Formazione accreditato in Regione

Fondazioni e CCIAA - ISIday

Fondazioni e CCIAA: Bando sostenibilita' delle produzioni

La Camera di Commercio delle Marche, nell’ambito delle azioni rivolte al potenziamento della competitività delle filiere marchigiane sui mercati internazionali, con l’emanazione del presente bando intende sensibilizzare il tessuto imprenditoriale sui temi dell’economia circolare e sostenere le aziende che stanno integrando il principio della sostenibilità con il proprio business ed utilizzando in via preferenziale la filiera corta territoriale per l’approvvigionamento delle materie prime.

La riduzione e gestione dei rifiuti, l’utilizzo di materiali riciclabili o biodegradabili, la pianificazione della second life o riuso dei beni prodotti rappresentano le sfide che il comparto calzaturiero deve oggi affrontare, grazie all’innovazione tecnologica, per continuare ad essere competitivo su tutti i mercati.

Questa linea di intervento, per ora riservata al distretto calzaturiero, è in linea con le strategie di intervento che sono state richieste più volte dall’Unione Europea in materia di internazionalizzazione e che troveranno fondamento anche nel piano nazionale previsto per il rilancio dell’economia e della società italiana.

SOGGETTI BENEFICIARI:
Sono ammesse ai contributi del presente bando le MPMI delle Marche, ai sensi dell’allegato I al Reg. UE n. 651/2014, che al momento della presentazione della domanda:
- abbiano sede legale e unità locale nel territorio della Regione Marche;
- risultino iscritte e attive al Registro delle Imprese;
- risultino avere un codice ATECO 2007 pari a 15.2 Fabbricazione di calzature;
- risultino in regola con il pagamento del diritto annuale, fatte salve le eventuali modifiche di legge emanate nel periodo di apertura del bando (nel caso di irregolarità nel pagamento del diritto annuale, a condizioni normative invariate, l’azienda potrà procedere alla regolarizzazione entro il termine di 10 giorni dalla data di comunicazione dell’Ente camerale);
- risultino in regola con gli obblighi contributivi per quanto riguarda la correttezza nei

INTERVENTI FINANZIABILI:
Sono ammesse a contributo le domande delle imprese per la realizzazione di uno o più campionari e/o collezioni che prevedano almeno una delle seguenti linee di intervento:
A. l’acquisto di materie prime naturali o rinnovabili o biodegradabili per la creazione del prodotto;
B. la realizzazione di processi produttivi a basso impatto ambientale;
C. la tracciabilità dei prodotti, da cui si evince la sostenibilità delle materie prime, dei processi produttivi e dei luoghi di produzione;
D. l’utilizzo di packaging sostenibile.

SPESE AMMISSIBILI:
Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese, al netto dell’IVA, sostenute dal 1° maggio 2021 fino al 31 ottobre 2021, specificamente per le voci sotto indicate. Tipologia di spese ammissibili:

a) Per quanto riguarda l’acquisizione di beni - materie prime e packaging (linea A e D): sono ammissibili i costi solo dei beni accompagnati da apposita certificazione (ad esempio certificazioni di biodegradabilità, riciclabilità o compostabilità, LWG, Ecolabel, FSC, LCA, CFP, la famiglia delle ISO14000, ecc.) o che le imprese fornitrici dei predetti beni siano esse stesse certificate;

b) Per quanto riguarda la sostenibilità del processo produttivo interno all’azienda (linea B e C): sono ammissibili i costi di certificazione che l’impresa sta sostenendo per l’avvio o il mantenimento.

MISURA DEL CONTRIBUTO: Il contributo viene concesso in misura pari 50% dei costi sostenuti e documentati, al netto dell’IVA, per una sola delle tipologie di spesa di cui sopra, fino ad un massimo di:
- Euro 5.000,00 per le spese di cui al punto a), o
- Euro 5.000,00 per le spese di cui al punto b).

SCADENZA: 15/11/2021



Torna a: Fondazioni e CCIAA