Ente di Formazione accreditato in Regione

Regione Marche - ISIday

Regione Marche: Investimenti produttivi

OBIETTIVI

la Regione Marche promuove la realizzazione di piani industriali di sviluppo a carattere strategico e ad elevato impatto occupazionale sul territorio regionale, con l’obiettivo di stimolare il rilancio del sistema produttivo regionale e aumentare il grado di attrattività delle Marche.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare la domanda di partecipazione al bando le imprese che esercitano attività diretta alla produzione di beni e di servizi, compresi organismi di ricerca con forma giuridica privata, ad esclusione delle imprese agricole e di quelle operanti nel settore del commercio e nei settori finanziario, assicurativo.

INTERVENTI AMMISSIBILI:

Il Programma di investimento deve essere obbligatoriamente realizzato nella Regione Marche e deve contemplare almeno uno dei seguenti progetti di investimento di cui ai punti A e/o B: 

A. Investimento per l’espansione della capacità produttiva, attraverso la previsione di una delle seguenti tipologie:

A.1 Realizzazione di un nuovo insediamento produttivo; 

A.2 Ampliamento di una unità produttiva esistente; 

A.3 Recupero e riqualificazione di una unità produttiva esistente

B. Realizzazione di infrastrutture di ricerca e/o infrastrutture tecnologiche, quali centri di competenza rivolti a fornire al mercato servizi per l’innovazione tecnologica.

Soddisfatto il requisito di ammissibilità di cui alle tipologie A e B, al programma possono essere aggiunti ulteriori eventuali progetti coerenti con gli obiettivi dell’investimento e rientranti nelle seguenti tipologie: 

C. Ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale; 

D. Innovazione nelle PMI; 

E. Innovazione energetico-ambientale e in particolare: tutela ambientale, efficienza energetica, cogenerazione ad alto rendimento, riciclo e riutilizzo dei rifiuti; 

F. Formazione dei lavoratori e dei tecnici; 

G. Sostegno all’occupazione nel caso di impiego di personale rientrante nelle categorie svantaggiate, inclusi i disoccupati, ai sensi dei regolamenti europei.

INCREMENTO OCCUPAZIONALE:

L’Accordo deve obbligatoriamente garantire, alla fine del programma di investimento, l’incremento occupazionale, presso la sede produttiva oggetto dell’insediamento, ampliamento, o recupero, di almeno 20 unità lavorative (espresso in ULA) ulteriori rispetto al numero dei lavoratori impiegati alla data del 31 dicembre 2021. L’incremento deve essere realizzato attraverso assunzioni con contratto a tempo indeterminato.

Le agevolazioni, che si sostanziano in contributi in conto capitale, sono concesse ai sensi del Regolamento GBER e vanno dal 10% al 70% delle spese ammissibili.

SCADENZA: 30/09/2022



Torna a: Regione Marche